Italian

BIBLIOTECA COMUNALE E CULTURA

Orari di Apertura

indirizzo: Sede Comunale - Via A. Mosettig n. 2 Ruda - Piano Terra - Ingresso da P.zza della Libertà n. 10

telefono: 0431.99077

fax: 0431.973254

e-mail: biblioteca@comunediruda.it 

Giorno Orario MATTINA Orario POMERIGGIO
LUNEDI' -- 16:30 - 18:30
MARTEDI' 11:00 - 13:00 16:30 - 18:30
MERCOLEDI' -- 16:30 - 18:30
GIOVEDI' CHIUSO
VENERDI' 11.00-13.00 16:30 - 18:30

Competenze

La biblioteca comunale di Ruda viene istituita nel 1974 grazie ad una cospicua donazione del P.C.I.

Dopo oltre 40 anni di attività questa istituzione può vantare un patrimonio di 14.300 volumi, di cui circa 2000 per bambini e ragazzi e una sezione specializzata dedicata alla musica per la vocazione del territorio e la presenza di numerosi cori di fama nazionale e internazionale.

In primo luogo la Biblioteca di Ruda si occupa di accrescere il patrimonio esistente mediante nuove accessioni nei settori della narrativa e della saggistica, enciclopedie e dizionari, con una particolare attenzione alle pubblicazioni riguardanti la Comunità e la sua storia.

La biblioteca si propone di incoraggiare nuove conoscenze, favorire l'informazione e l'alfabetizzazione. Intende assicurare ai suoi utenti la consultazione dei materiali posseduti, il prestito degli stessi secondo la modalità di un regolamento e l'accesso ad altri servizi informativi non bibliotecari.

La sede, collocata nell'immobile comunale, rappresenta una tappa significativa per una progressiva trasformazione positiva dei servizi offerti al pubblico ponendosi quale punto di informazione e di riferimento culturale per la comunità.

Dal 1° luglio 2004 al 31 dicembre 2017 la Biblioteca, convenzionata  con il Consorzio Culturale del Monfalconese, aderiva al Sistema Bibliotecario della Provincia di Gorizia.

A seguito della nuova legge sulla cultura promossa dalla Regione FVG, la biblioteca è rientrata nella perimetrazione dell'Unione Territoriale di appertenenza e quindi con il 1° gennaio del 2018 la Biblioteca comunale ha aderito al nuovo Sistema Bibliotecario "InBiblio" costituito ai sensi della L.R. 23/2015, formato da 27 Comuni e 28 biblioteche:
San Giorgio di Nogaro (capofila), Aiello del Friuli, Aquileia, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Campolongo Tapogliano, Carlino, Cervignano del Friuli, Fiumicello, Gonars, Latisana, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Palmanova, Pocenia, Porpetto, Precenicco, Rivignano Teor, Ronchis, Ruda, Santa Maria La Longa, San Vito al Torre, Terzo di Aquileia, Trivignano Udinese, Villa Vicentina, Visco.

Negli ultimi anni le attività proposte spaziano da presentazioni di volumi di narrativa e poesia di autori locali a conferenze riguardanti temi di attualità, alla salute, alla sicurezza, alle politiche sociale per arrivare a eventi culturali e spettacoli teatrali. E' infatti prerogativa di questo servizio offrire informazione a 360 gradi nei confronti di tutta la cittadinanza.

Da anni la Biblioteca collabora con la Scuola dell'Infanzia "G. Rodari", la Scuola Primaria"D. M. Turoldo", e la Scuola Secondaria di 1° "C. Deganutti" proponendo percorsi guidati per la conoscenza del territorio, di particolari siti e dei mestieri di una volta. Solo per citarne alcuni abbiamo: la mungitura, la lissia e i lavadôrs (un vecchio metodo per fare il bucato presso le rogge), visita del mulino e delle trincee.

Dal 2006 la Biblioteca ha aderito al progetto nazionale "OTTOBRE PIOVONO LIBRI" promosso dall'Istituto per il Libro con lo scopo di promuovere la lettura e il piacere alla lettura. In occasione di tale evento, è prevista la premiazione dei vincitori per il concorso letterario promosso dall'Assessorato alla Cultura "Raccontami una storia" - Premio letterario e uno spettacolo dedicato ai bambini e ai ragazzi.

Il fiore all'occhiello della Biblioteca è la manifestazione "Figuris a Slas", nata nel 1995 come mostra di opere eseguite da artisti locali (pittori, scultori e artigiani locali). Precedentemente la mostra si è svolta presso una sala dell'Amideria Chiozza, esempio notevole di archeologia industriale, sita in località La Fredda. Ora la manifestazione, si svolge presso il Ricreatorio del Comune con cadenza biennale e vede la partecipazione di artisti eccellenti provenienti da tutta la Regione e da fuori Regione con giurie composte da nomi prestigiosi.

Non ultime le pubblicazioni edite dal Comune relative al territorio e in particolare:

 • “UN TESORO A PERTEOLE”: la Chiesa dei SS. Andrea e Anna. Campagne di scavo 1989-1990 a cura di Paola Lopreato e Silvia Blason Scarel. Volume dedicato alla preziosa e incantevole chiesetta, al restauro degli affreschi e al ritrovamento del tesoretto.

 “PUNTI DI VISTA”: una raccolta delle fotografie che sono state oggetto della mostra "Ruda e il suo territorio: emozioni e natura" allestita a Ruda nel 2006.

 “TIERIS CENCE OMS PAR OMS CENCE TIERIS”: a cura di Adriana Miceu e dedicato all’emigrazione della Bassa Friulana nel Sud-Ovest della Francia (1923-1957).

 “TRACCE DI STORIA”: fotografie di Ruda e del suo territorio dalla fine dell'800 al 1950 a cura di Valeriano Fumo, Luigi Gratton, Adriana Miceu, Giorgio Milocco, Stefano Perini e con il coordinamento di Palmina Mian. Un volume che testimonia la storia, le tradizioni, gli usi e i costumi attraverso splendide immagini risalenti persino al secolo scorso che documentano la memoria della gente e del paese.

 • La collana de “I quaderni del territorio” con 4 pubblicazioni:

    ◦ TRA I PLUI CJ RS DAI MIEI AMÎS a cura di Giuseppe Fumo;

   AL PRINCIPIO DEL MURO INGIAN, OVVER VESTIGIA a cura di Cristiano Tiussi dedicato alle campagne di scavo archeologico del 2006-2009 in località La Fredda (Udine);

    MORTUI MORIENDO NON SUNT - La Grande Guerra. La Cappella cimiteriale di Perteole;

    RICUARS DA NESTRA PISSULA E CJARA RUDA a cura di Giuseppe Fumo.

Servizi ed Attività

La Biblioteca Comunale è aperta a tutti e attraverso le sue raccolte intende porre a disposizione della comunità un centro di informazione, favorire l'alfabetizzazione e la conoscenza, documentare la storia della propria comunità, alimentare il catalogo attraverso nuove accessioni.

Il patrimonio è organizzato a scaffale aperto per la consultazione diretta del pubblico, secondo la Classificazione Decimale Dewey. E’ suddiviso in una sezione generale, una sezione locale, una sezione ragazzi, una sezione specializzata in musica. Possiede periodici correnti.  

L'iscrizione alla biblioteca è gratuita; per iscriversi è necessario esibire un documento di identità valido e il codice fiscale affinchè il personale bibliotecario possa procedere all'iscrizione dell'utente. Per i minori di età va compilato il modulo d'iscrizione con i propri dati anagrafici e sottoscritto da un genitore. I dati personali vengono trattati nel rispetto delle vigenti norme a tutela della privacy.

Il lettore potrà ricevere in prestito da ciascuna biblioteca fino a 5 opere per un periodo massimo di trenta giorni. Il numero delle opere date in prestito potrà essere aumentato per ragioni di studio. Il prestito è prorogabile a richiesta, purché l’opera non sia prenotata da altro utente.

Il lettore può richiedere presso una qualunque delle biblioteche il prestito di opere appartenenti ad altre biblioteche del Sistema; questi gli saranno messi a disposizione la settimana successiva. Il prestito risulterà comunque concesso dalla biblioteca proprietaria.

Il lettore che restituisce con ritardo i documenti della biblioteca è tenuto al seguente versamento delle somme previste dal vigente regolamento di prestito, approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 51 del 29.11.2006:  euro 2,50  dall’8° al 30° giorno  di ritardo euro 5,00  dal 31° al 60° giorno di ritardo euro 10,00 dal 61° giorno di ritardo per ciascun documento.  In caso di mancata restituzione o di omesso pagamento l’utente inadempiente sarà escluso dal servizio di prestito presso tutte le biblioteche aderenti al Sistema.

Per il servizio di prestito interbibliotecario (fuori provincia) l’utente è tenuto al pagamento delle spese postali se richieste e al rispetto delle condizioni stabilite dalle biblioteche proprietarie delle opere.  Il materiale inserito nel catalogo collettivo è consultabile sul sito www.inbiblio.it .

Presso la Biblioteca di Ruda è possibile utilizzare una postazione computer per la redazione di testi con programma di videoscrittura. E’ presente un regolamento che definisce i tempi massimi di navigazione.

E' possibile avere assistenza alla ricerca, orientando all’uso delle fonti documentarie presenti in sede o segnalando biblioteche cui rivolgersi. Viene dato sostegno al lavoro di educatori e insegnanti.

La Biblioteca fornisce informazioni telefoniche, prenotazioni e rinnovi dei prestiti.

La Biblioteca offre attività didattiche ai bambini e ragazzi che frequentano la scuola materna, elementare e media presenti sul territorio e coopera con il corpo docente.

Cultura e Turismo

Organizzazione di eventi, manifestazioni, spettacoli di concerto con la Biblioteca comunale, la Consulta comunale per la cultura, le associazioni ricreative, sportive e sociali operanti sul territorio comunale.

Tariffe

- euro 0,35 per fotocopie b/n in formato A4
- euro 0,55 per fotocopie b/n in formato A3

Riferimenti

FUNZIONARIO RESPONSABILE: rag. ALTRAN Claudio
FUNZIONARI ADDETTI AL SERVIZIO: CEODEK Barbara
AMMINISTRATORE DI RIFERIMENTO: FUMO Lorenzo, Vice Sindaco - Assessore delegato alla Cultura, Associazionismo, Attività sportive e Turismo